top of page

//la nostra missione

IMG_20200817_105520_edited_edited.jpg
T-SHIRT DANIELLE
Screenshot_20201205_145339_com.android_edited.jpg
T-SHIRT DANIELLE

c_ollaboration

// collaborazione tra

Tecnologia, Tessile e Moda

Cap_able nasce dalla volontà di creare capi in maglia innovativi, all’intersezione tra fashion design e tecnologia. 

 

Il progetto ha inizio nel 2019 a New York, dove la fondatrice e attuale CEO, Rachele Didero, si trova per uno scambio al Fashion Institute of Technology: da un incontro con un ingegnere della UC Berkeley e una conversazione su privacy e diritti umani, si sviluppa l’idea di combinare moda e high tech.

 

Dopo mesi di ricerca in cui si uniscono competenze di textile, machine learning e studio dei volumi sul corpo per la creazione di capi d'abbigliamento, nasce il tessuto adversarial con cui è stata disegnata e prototipata la prima collezione di Cap_able: la Collezione Manifesto.

 

Il tessuto della Collezione Manifesto è stato brevettato a febbraio 2021 con la sponsorizzazione del Politecnico di Milano.

a_wareness

// per la Sensibilizzazione della Società

p_eople

// progettato per le

Persone

Cap_able porta un atteggiamento completamente nuovo e più profondo nel settore della moda, attraverso un approccio di design centrato sulla persona. 

 

La moda è sempre stata e sarà sempre espressione di sé. Se la maggior parte dei brand ha iniziato a trasmettere messaggi attraverso le loro collezioni per raccogliere l'attenzione di una generazione per la quale l'apparenza non è abbastanza,

Cap_able fa un passo in più, diventando uno strumento funzionante che porta l'espressione di sé a un nuovo livello. 

Cap_able punta a cambiare il modo in cui le persone guardano i vestiti e gli accessori che indossano, perché ogni giorno è un'occasione per decidere di appartenere a un'avanguardia tecnologica e culturale che sta disegnando il futuro attraverso il potere delle community.

Cap_able vuole creare consapevolezza e aprire il dibattito su temi poco rappresentati del nostro presente e che daranno forma al nostro futuro, come l'importanza della protezione della privacy, le necessità quotidiane delle persone non binarie, l'umiliazione silenziosa che spesso accompagna l'infertilità.


La Collezione Manifesto è un esempio del modus operandi e del più ampio progetto di Cap_able: vuole educare la popolazione sull'importanza di privacy e diritti umani affrontando il problema dell'uso improprio della tecnologia di riconoscimento facciale. 

 

Sempre di più, infatti, è sentita l'esigenza di tutelare il singolo dagli abusi delle nuove tecnologie di Intelligenza Artificiale e molti sono i dubbi sulla sua sostenibilità etica a lungo termine. Viene prima la tutela della propria privacy o della collettività? Ma la tutela della collettività non nasce in primo luogo dalle tutele dei diritti del singolo?

bottom of page